Per l'indipendenza dell'Ucraina – Joseph Brodsky

Caro Karl XII, battaglia vicino a Poltava,
grazie a Dio, perduto. Come ha detto il burry,
"Il tempo mostrerà la madre di Kuzkin", rovinare,
ossa di gioia postuma con un assaggio di Ucraina.
Questo non è green-quit, isotopo esaurito,-
giallo-blu che vola sopra Konotop,
su misura in tela, sapere, fornito dal Canada.
Senza croce, ma i khokhol non hanno bisogno.
Гой ты, asciugamano, rublo, semi sott'olio!
Non noi, kacapam, accusarli di tradimento.
Se stessi sotto le immagini di settant'anni a Ryazan
con gli occhi allagati vissuti, come in Tarzan.
Diciamoglielo, la madre che squilla si ferma esitante:
tovaglia per te, Ucraini, e un asciugamano da strada!
Allontanati da noi nella contea, senza parlare - in uniforme,
a un indirizzo di tre lettere, per tutti e quattro
feste. Ora lascia che Hans sia nella capanna
con lyakhi ti metto su quattro ossa, pagani.
Come arrampicarsi in un loop - così insieme, scegliendo la strada più spesso,
e rosicchiare solo il pollo borscht è più dolce.
Perdonare, Ucraini, vissuto insieme - questo è abbastanza!
Sputare, что ли, a Dnipro, может, tornerà indietro,
sdegnosamente orgoglioso di noi, quanto velocemente, pieno zeppo
angoli di pelle e risentimento secolare.
Non menzionare il disastro. Il tuo pane, cielo,
noi, soffocare sulla torta e colob, non c'è bisogno.
Non c'è niente che rovini il sangue, strappi i vestiti sul petto.
Conclusa, sapere, amore, se fosse in mezzo.
Che frugare invano nelle radici lacerate con un verbo?
La terra ti ha partorito, грунт, terreno nero con podzol.
Scarica completamente i diritti, cucine uno, altro.
Questa terra non ti dà, anguria, покоя.
Oh sì Levada-steppa, il re, dall'inizio, pasta bollita!
Di Più, partire, perso - più persone, che soldi.
Ce la faremo in qualche modo. E per quanto riguarda una lacrima da un occhio -
non c'è nessun decreto su di lei, aspetta un'altra volta.
Con Dio, Aquile, Cosacchi, hetmans, vertukhai!
Solo quando si tratta di morire, bugai,
ansimerai, graffiare il bordo del materasso,
linee di Alexander, e non la menzogna di Taras.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Korney Chukovsky